Architettura

La casa familiare fu costruita nell'anno 1912 dal perito Müller di Brunico in stile "Heimatstil". I nostri antenati pretendevano sostenibilità e un certo lusso per la loro abitazione. Importavano un impianto di riscaldamento ad'aria da Vienna, che riscaldava tutta la casa. Cantine profonde e canali d'aria sotto le cantine proteggono le mura dall'umidità. La casa si conservava originalmente e fu messa sotto tutela dei beni monumentali nell'anno 2006.

2012 e 2015 la casa fu rinnovata con molta cautela a secondo i criteri della tutela dei beni monumentali dall’Architetto Walter Pircher di Merano. Nuovi elementi si aggiungono all’esistente in un linguaggio contemporaneo con materiali di alta qualità.

 

Artigianato e materia prima locale

Tutte le stanze hanno pavimenti di legno di larice proveniente dalla Vallle Aurina. Dal bosco, alla segheria, fino al pavimentista: Il legno non esce mai dalla valle Aurina. I bagni nuovissimi hanno una pavimentazione in terrazzo con marmo delle Dolomiti, combinate con le piastrelle originali della casa.

Gli intonachi a calce lasciano respirare le mura e contribuiscono al benessere naturale nelle stanze.

Il mobiliare e le tessiture originali si combinano con mobili di design morderno negli appartamenti.

 

Il giardino storico fiorito circonda la parte sud della casa. Un albicocco centenario é piantato come spalliere sulla facciata della casa per proteggerlo dalle gelate tardive. Dai suoi frutti noi ci facciamo la marmellata.

 

frenes1
frenes1
press to zoom
fenstergriff
fenstergriff
press to zoom
detail
detail
press to zoom
bodenbad
bodenbad
press to zoom
malerei
malerei
press to zoom
loge
loge
press to zoom
stiegenhaus
stiegenhaus
press to zoom
doktor2
doktor2
press to zoom
doktor.detailneualt
doktor.detailneualt
press to zoom